Home > Baudelaire, Monet > Lo straniero

Lo straniero

– Lo straniero –


«Chi ami sopra ogni cosa? Parla uomo enigmatico!

Tuo padre? tua madre? un fratello? una sorella?»

«Non ho né padre né madre, né fratello né sorella.»

«Gli amici?»

«Usate una parola il cui senso, fino ad oggi, mi è rimasto ignoto.»

«La patria?»

«Non so sotto quale latitudine si trovi.»

«La bellezza?»

«Vorrei amarla, la dea, l’immortale.»

«L’oro?»

«Lo odio come voi odiate Dio.»

«Eh! Ma allora cosa ami, straordinario straniero?»

«Amo le nuvole… le nuvole che passano… laggiù!…

laggiù!… le nuvole meravigliose »

(C. Baudelaire, Lo spleen di Parigi)


C. Monet, Nuvole e ninfee

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: