Home > Mirò, Nolde, Tjutčev > Sogno sul mare

Sogno sul mare

*

– Sogno sul mare –

E il mare e la tempesta agitavano la nostra barca;

Io, assonnato, mi abbandonavo al capriccio delle onde.

Due infiniti erano dentro di me,

giocavano con me a loro piacere.

Intorno a me come cembali risuonavano gli scogli,

si chiamavano i venti con grida, e cantavano le onde,

io giacevo stordito nel caos dei suoni,

ma sul caos dei suoni si innalzava il mio sogno.

Risplendente, morboso, incantato e muto,

leggero spirava sulla risonante tenebra.

Nell’ardore della febbre creava il suo mondo:

la terra verdeggiava, scintillava l’etere,

giardini-labirinti, palazzi, colonne,

e brulicava una folla di esseri silenziosi.

Riconobbi tanti volti a me sconosciuti,

vedevo creature di incanto, uccelli misteriosi,

sull’alto del creato camminavo come un dio,

e immobile sotto di me risplendeva il mondo,

ma attraverso tutti i sogni, come il grido di un mago,

mi arrivva il rimbombo dell’abisso marino,

e nella calma plaga delle visioni e dei sogni

irrompeva la schiuma delle onde ruggenti.

(F. I. Tjutčev)

*

  1. 1 giugno 2013 alle 05:43

    I am really enjoying the theme/design of your site.
    Do you ever run into any web browser compatibility problems?
    A small number of my blog visitors have complained about my website not
    working correctly in Explorer but looks great in Firefox.
    Do you have any solutions to help fix this issue?

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: