Archivio

Archive for the ‘Dürer’ Category

Sogno e Addio (Ett Drömspel)

18 dicembre 2009 Lascia un commento

*

[…]

L’addio si fa imminente, è ormai la fine;

figlio dell’uomo, salve, sognatore,

poeta, tu, più esperto della vita;

se anche t’arresti nel tuo volo, piombi

verso la polvere terrestre,

la sfiori solamente, te ne liberi!

……………………………………………

Adesso parto… Nell’ora suprema,

quando è forza staccarsi da un amico,

da un luogo, come manca quanto hai amato,

ogni errore commesso ti rimorde…

Ora conosco la pena di esistere,

ecco cosa vuol dire essere uomini…

Rimpiangi pure chi non hai stimato,

ti penti per errori non commessi…

Vuoi partire, vorresti rimanere,

il cuore ti si lacera:

ogni senso dilaniano i contrasti,

disarmonie, incertezze,

come cavalli spinti in versi opposti…

……………………………………………

Addio! Nei luoghi in cui ora salgo

io mi ricorderò dei tuoi fratelli,

porterò il loro pianto fino al Trono,

in nome tuo. Addio!

(A. Strindberg, Il sogno)

*

Nostalgia del presente – (Traum der Liebenden)

6 novembre 2009 8 commenti

M. Chagall, Traum der Liebenden

*

Nostalgia del presente


E in quel preciso momento l’uomo si disse:

che cosa non darei per la gioia

di stare al tuo fianco in Islanda

sotto il gran giorno immobile

e condividere l’adesso

come si condivide la musica

o il sapore di un frutto.

In quel preciso momento

L’uomo stava accanto a lei

In Islanda

(J. L. Borges)

*

A. Dürer, Betende Hände